consulenza ISO 9001 brescia ISO 9001 Milano

Accreditamento Reg. Lombardia per Servizi
di Istruzione e Formazione Professionale n. 1116

consulenza ISO 14001 brescia perizia industria 4.0 brescia mantova verona bergamo milano crema cremona lecco como GDPR BRESCIA varese impatto acustico dichiarazione di conformità MOCA
consulente marcatura CE macchine brescia perizie industria 4.0 brescia privacy brescia GDPR brescia impatto acustico brescia mantova bergamo milano
Home Page Contatti

Dichiarazione di conformità MOCA: cos'è e chi è obbligato a farla?

Introduzione: la dichiarazione di conformità per i MOCA

La Dichiarazione di Conformità per i MOCA (Materiali e Oggetti a Contatto con Alimenti) è una forma di certificazione necessaria a dimostrare l'ottemperanza alla normativa sulla sicurezza alimentare: i MOCA sono infatti regolamentati da provvedimenti nazionali e comunitari (UE). Detta documentazione deve essere resa disponibile alle autorità competenti che la richiedono. La dichiarazione di conformità MOCA serve a trasmettere le informazioni necessarie a garantire il mantenimento della conformità lungo la filiera commerciale e comprende informazioni utili alle parti interessate anche verificabili dagli Organismi di Vigilanza. dichiarazione moca pdf dichiarazione moca acciaio inox normativa moca 2019 normativa moca 2020 dichiarazione moca alluminio
certificazione moca come ottenerla costo certificazione moca dichiarazione di conformità contatto alimentare certificazione moca ceramica certificazione di alimentarietà simbolo moca standard moca dichiarazione moca asl moca compliance dichiarazione food contact ottone moca comunicazione moca aziende moca regolamento 1935/2004/ce normativa moca ceramica Brescia Cremona Mantova Bergamo Milano Verona Piacenza Reggio Emilia Modena Bologna Pavia Crema

Come aiutiamo le aziende a scrivere la dichiarazione di conformità dei MOCA

Il nostro servizio consiste nella consulenza e assistenza all'azienda per ottemperare agli adempimenti previsti dalle vigenti disposizioni di legge in materia di materiali a contatto con gli alimenti (normativa sui MOCA), in particolare i regolamenti europei 1935/2004 e il 2023/2006. L'attività si svolge in 2 fasi: la prima mira ad analizzare il processo produttivo, a individuare le azioni necessarie per adempiere ai requisiti di legge e a redigere la documentazione per il sistema di assicurazione e controllo qualità, secondo le buone pratiche di fabbricazione (GMP), come richiesto dalla normativa. La seconda fase prevede la formazione del personale come imposto dai regolamenti europei di cui sopra.
I regolamenti europei 1935/2004 e 2023/2006 impongono a tutti i produttori di materiali e oggetti a contatto con alimenti la definizione di un sistema di assicurazione e controllo qualità che garantisca la ripetibilità del processo e il rispetto delle buone pratiche di fabbricazione (GMP). La nostra attività di supporto all'aziende prevede:
  • l'acquisizione delle informazioni necessarie;
  • l'analisi dettagliata di ciascun processo aziendale coinvolto nella produzione dei prodotti a contatto con gli alimenti;
  • la formalizzazione dei processi tramite procedure scritte da inserire nel sistema di gestione per la qualità (redazione delle GMP);
  • la definizione e redazione di moduli per la registrazione dei controlli effettuati sui processi;
  • la redazione delle linee guida MOCA per l'elaborazione di un modello di etichettatura da apporre sul prodotto;
  • la definizione delle linee guida per il processo di igienizzazione del prodotto;
  • il supporto alla definizione delle prove di migrazione dei materiali negli alimenti;
  • l'eventuale gestione dei prodotti o semilavorati di rivendita (famiglie di prodotti anche non produzione del committente);
  • la stesura di un modello di dichiarazione di conformità da allegare al prodotto secondo le direttive applicabili;
  • la formazione del personale;
  • il trasferimento della documentazione prodotta e le istruzioni per la compilazione della dichiarazione di conformità dei MOCA.

Dichiarazione di conformità MOCA: chi deve farla?

Le attività soggette al rilascio della Dichiarazione di Conformità sui MOCA sono:
  • produttori di materiali o semilavorati, destinati ad essere trasformati in prodotti finali;
  • importatori che immettono sul mercato UE sostanze, materiali intermedi o prodotti finiti provenienti da paesi extra-UE;
  • utilizzatori finali (grande distribuzione, dettaglianti, ristoranti, agenzie di catering, etc.);
  • produttori di prodotti finali, che trasformano o assemblano componenti MOCA (ad esempio produttori di macchine per l'industria alimentare o per la lavorazione al dettaglio dell'alimento, come le affettatrici);
  • produttori di sostanze destinate ad essere usate per la produzione di MOCA.
La dichiarazione di conformità, è un obbligo dell'operatore economico, come sancito dal Regolamento 1935/2004/CE e si presenta in modo diverso in funzione del ruolo del soggetto obbligato all'interno della filiera alimentare: ogni attore della filiera riceve una Dichiarazione MOCA dal soggetto che lo precede e ne rilascia una a quello successivo, dopo avere apportato il proprio contributo al MOCA. Anche il dettagliante finale è tenuto al rilascio della Dichiarazione di conformità MOCA al cliente finale.

Sanzioni previste per la mancata o errata dichiarazione di conformità MOCA

Il D.Lgs. 29/2017, si inserisce negli obblighi comunitari previsti per la Sicurezza Alimentare e più in generale per l'applicazione di norme e regolamenti emanati nell'UE: gli Stati Membri devono assicurare i controlli e un apparato sanzionatorio proporzionato e dissuasivo. Tale decreto risponde pertanto a un obbligo comunitario.
Il decreto stabilisce che le sanzioni possono arrivare fino a €80.000,00 per produttori, trasformatori o distributori di MOCA.

Come arrivare alla redazione della dichiarazione di conformità MOCA?

La dichiarazione di conformità è l'atto finale emesso dal soggetto obbligato, il quale deve garantire un sistema di assicurazione e controllo della qualità del MOCA. Non è obbligatorio in tal senso avere la certificazione di qualità ISO 9001, anche se la stessa aiuta nell'organizzazione della produzione o lavorazione dei MOCA. Per arrivare alla dichiarazione di conformità MOCA, il soggetto obbligato deve gestire:
  • le norme particolari riguardanti materiali e oggetti di plastica o di plastica riciclata, destinati a venire a contatto con gli alimenti;
  • gli obblighi di comunicazione, rintracciabilità o etichettatura;
  • i requisiti generali all'articolo 3 del Regolamento (CE) n. 1935/2004;
  • l'individuazione delle buone pratiche di fabbricazione (GMP);
  • i requisiti speciali indicati all'articolo 4 del Regolamento (CE) n. 1935/2004.

Quali materiali o oggetti necessitano della dichiarazione di conformità MOCA?

Sono da considerarsi come MOCA quei materiali o oggetti che almeno una delle seguenti peculiarità:
  • possono essere messi a contatto con prodotti alimentari;
  • possono trasferire i propri componenti agli alimenti nelle condizioni d'impiego normali o prevedibili;
  • sono già a contatto con prodotti alimentari e sono destinati a questo fine.

Cosa sono i MOCA?

Per “MOCA” si intendono tutti i Materiali a Contatto con gli Alimenti, quindi tutti gli oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti quali i contenitori, le pentole, gli attrezzi da cucina, le posate, gli imballaggi (packaging), le macchine da caffè, i macchinari di produzione, i contenitori da trasporto, le bottiglie di plastica e i materiali a contatto con l'acqua, ad esclusione degli impianti fissi pubblici o privati di approvvigionamento idrico.
I materiali e gli oggetti che richiedono la dichiarazione di conformità MOCA sono molti e appartenenti a diverse categorie, in primis tutti i produttori di contenitori, imballaggi e avvolgenti destinati al contatto con gli alimenti, ma non sono da trascurare anche i produttori di macchinari o presidi che vedono interessate le lavorazioni alimentari (banconi di macelleria, nastri trasportatori di impianti per l'industria alimentare, etc.)
La Sicurezza Alimentare viene applicata a tutta la filiera alimentare: anche i MOCA devono sottostare a specifici requisiti imposti dalle normative europea e nazionale.
Al centro di queste normative c'è il problema della migrazione di particelle del MOCA che vengono assorbite dell'alimento: l'entità di tale contaminazione dipende dalla natura e dalla composizione del materiale a contatto con l'alimento, dalla natura dell'alimento, dal tempo e dalla temperatura di contatto e dalla dimensione della superficie di contatto (esposizione).
dichiarazione conformità MOCA dichiarazione moca pdf dichiarazione moca acciaio inox certificazione moca ceramica dichiarazione moca asl simbolo moca moca compliance dichiarazione food contact
ottone moca comunicazione moca aziende moca regolamento 1935/2004/ce normativa moca ceramica certificazione di alimentarietà standard moca ddc moca moca import linee guida moca 2018 regione piemonte check list moca moca haccp significato

Come ottenere la dichiarazione di conformità MOCA

La nostra organizzazione offre la consulenza dei propri esperti del settore alimentare sui MOCA a:
  • Brescia
  • Cremona
  • Mantova
  • Bergamo
  • Milano
  • Verona
  • Piacenza
  • Reggio Emilia
  • Modena
  • Bologna
  • Pavia
  • Crema
dichiarazione di conformità moca Brescia Cremona Mantova Bergamo Milano Verona Piacenza Reggio Emilia Modena Bologna Pavia Crema